domenica 8 aprile 2018

Poesia di Pia Deidda "Città del Nord"


CITTA' DEL NORD

Non farti ingannare.
Tutta finta opulenza.
La città rinnega,
mortificando l'esule,
discriminando il debole,
un passato di sfruttamento.


© Pia Deidda 2018



Dipinto di Fabio Giampietro, Vertigo, 2008

Poesia di Pia Deidda "Più stilita che odisseo"

PIÙ STILITA CHE ODISSEO

Volgo la mia attenzione
alla frenesia del mondo
più stilita che odisseo
colgo l'insoddisfazione
del tormentato volgo.

© Pia Deidda 2018



Dipinto di Carel Willink, Simeon the stylite, 1939

Claudia Aru e la canzone "Sa Domu"

E ci sono anche io al minuto 2:10 !

https://www.youtube.com/watch?v=B24fx6_yFmE&t=49s



Questo il video integrale che le avevo mandato :



sabato 7 aprile 2018

Forse io ho incominciato a contare queste caramelle troppo presto

Forse io ho incominciato a contare queste caramelle troppo presto, troppo giovane. Avere quel pacchetto di caramelle in mano mi ha dato la consapevolezza della futilità di tanti aspetti della vita e, in una sorta di "memento mori", la presa di coscienza che dovevo essere altro dal mondo che mi gravitava intorno. Tutto ciò ha però creato spesso un disagio, un distacco, una sorta d' incomprensione da parte di tante persone che sono entrate nella mia vita. Molte di loro non si erano accorte di quel pacchetto di caramelle che avevo in mano e che contavo. Oggi, a compimento dei miei 60 anni, continuo a contarle scartandole, gustandole, consapevole che il tempo si accorcia, che non sono sempre stata coerente, che questo mondo in parte non mi appartiene.

HO CONTATO I MIEI ANNI
di Mario De Andrade (1893-1945) scrittore e giornalista brasiliano

lunedì 12 marzo 2018

E Cicytella continua a volare...



E Cicytella continua a volare...

Mi scrive Anna Mesiano da Torino: “Leggendo quasi detto d'un fiato le pagine di "L'ultima" Jana" di Pia Deidda ci si trova immersi sicuramente in una delicata favola che coinvolge, riuscendo a suscitare emozioni e nostalgia per un tempo che fu. L'autrice racconta spaccati di vita autentica di un piccolo paese sardo e coglie l'occasione per descrivere tradizioni che tengono ancorati alle proprie radici. L'uso del dialetto contadino in alcune descrizioni aiuta ad amare ancora di piú la propria terra”.

sabato 24 febbraio 2018

Su stampu 'e su turnu e il magico mondo della jana Cicytella

Ci sono luoghi magici. Elias, il mio pastore poeta cantore, vide qui, per la prima volta, la jana Cicytella mentre si lavava. E se ne innamorò follemente.

venerdì 9 febbraio 2018

A proposito di editoria e autopubblicazione.
Tanti intellettuali stanno combattendo contro coloro che si autopubblicano puntando il dito contro la qualità di tale operazione.
Io sto finendo di leggere "Il rifugio" di W.Paul Young, libro autopubblicato dall'autore e arrivato alle vette con 18 milioni di copie vendute e al primo posto dei best seller del New York Times.
Una riflessione contro certa spocchia intellettuale.
E l'ho detto!